Biblioteca Convento di Fiesole

All’inizio del sec. XIII sul sito dell’attuale convento fu eretto un oratorio per la volontà della famiglia Portigiani. Nel 1333 alcune nobildonne vi si ritirarono in comunità ed entrarono in possesso dell’oratorio nel 1339. Fu subito iniziata la costruzione di un monastero, con la chiesa dedicata a Santa Maria del Fiore ma le religiose, che professavano la regola agostiniana, furono richiamate in città nel 1352.

Il convento passò ai Frati Minori dell’Osservanza nel 1339 ma rimase proprietà delle monache fino al 1407. Da quel momento iniziarono i lavori di ampliamento e di restauro del convento che portarono, fra le altre cose, alla costruzione della biblioteca nel 1518, la cui realizzazione è dovuta al lascito di Giovanni Attavanti. Nel 1598 il convento passò ai Frati Minori Riformati e dal Seicento fu aperto uno “Studio generale” che accrebbe la fama della biblioteca. Subì le soppressioni del 1810 prima e del 1866 dopo, ma alcuni frati poterono rimanere per mantenere aperta la chiesa.

Il convento fu più volte sede di studentato. Nel 2005 il fondo librario antico è confluito nella Biblioteca provinciale dei Frati Minori. La Biblioteca ad oggi sede di studio della Provincia costituisce una delle più ricche raccolte a carattere teologico dell’ordine.

40.000 Volumi complessivi -6.200 Volumi catalogati online – 10 Riviste correnti

Specializzazione

  • Teologia Cristiana

Servizi

  • Consultazione
  • Riproduzioni
  • Document delivery
  • Supporto nella ricerca

Sede

Convento San Francesco
Via San Francesco, 13 Fiesole – Firenze

Recapiti

Tel: 055-572713
E-mail: [email protected]

Orari

La biblioteca è aperta su appuntamento.